Autore: Giulia De Sanctis

Avatar

Laureata in Comunicazione e Valorizzazione del Patrimonio Artistico Contemporaneo, collaboro attivamente con riviste e testate web del settore culturale, enogastronomico, tempo libero e attualità.

Capita a molti viaggiatori di dimenticarsi oggetti e affetti personali negli aeroporti e tra questi c’è anche l’aeroporto Falcone Borsellino di Palermo, dove si è svolta il 13 gennaio 2024 alle ore 10.30 una vera e propria asta degli oggetti smarriti che sono stati abbandonati tra il 2019 e il 2022 e mai reclamato. Ammonta infatti a 47mila euro l’incasso dell’asta degli oggetti smarriti che si è tenuta nel piazzale antistante i locali della palazzina ex uffici Enac, organizzata dall’istituto di vendite giudiziaria di Palermo Sofia srl. Oltre 3000 gli oggetti smarriti all’aeroporto Falcone Borsellino di Palermo All’evento hanno partecipato centinaia di persone che…

Read More

I pranzi e le cene del periodo natalizio in Siciliano durando molte ore e non solo perché ai siciliani piace mangiare, ma anche perché non c’è periodo migliore per giocare a carte. Grandi e piccoli si riuniscono intorno al tavolo e mentre gli adulti si divertono rispolverando mosse e bluff, i piccini imparano segreti, giochi e trucchi che poi tramanderanno a loro volta. Le carte siciliane, come sono? La penisola italiana tutta vanta un gran numero di mazzi di carte, ciascuno tipico di una regione. I più noti sono senza dubbio quello napoletano e piacentino, ma anche la Sicilia vanta un proprio mazzo,…

Read More

Lasciare la città per trasferirsi in un paradiso terrestre oppure in un piccolo villaggio rurale, questo è uno dei sogni di moltissime persone che desiderano cambiare vita, magari allontanandosi dal caos e dal disordine per andare a vivere in tutti quei paesaggi che da sempre popolano le più belle cartoline di viaggio. Oggi però questo sogno è più che realizzabile, non solo grazie al lavoro da remoto, il quale permette di spostarsi con facilità in qualsiasi parte del mondo, ma anche perché sono tanti e diversi i luoghi che, grazie a iniziative e contributi significativi, stanno dando la possibilità alle persone di esaudire…

Read More

Oggi parliamo di un vero fiore all’occhiello della pasticceria siciliana e dello street food palermitano: l’iris dolce. Si tratta di un dolce che senz’altro in grado di dare uno sprint alle mattinate più pesanti e faticose ed è uno dei pezzi più amati della colazione palermitana: l’iris dolce è un morbido cuscino di pasta fritta ripieno di crema di ricotta di pecora e gocce di cioccolato. Scopriamo insieme la sua storia. L’iris fritta, il dolce palermitano per eccellenza L’origine di questo dolce palermitano è molto curiosa: il nome dell’iris, talvolta storpiato in ines dolce, deriva dall’opera di Pietro Mascagni e fu il pasticciere Antonio Lo Verso a…

Read More

A Palermo nascerà la via Padre La Grua, la strada dedicata al più celebre tra gli esorcisti siciliani di sempre e si trova all’interno di Fondo Margifaraci, nella zona di Altarello, più precisamente nel tratto di strada fra via Margifaraci e via Belvedere. La cerimonia di inaugurazione, con la rivelazione della targa, sarà in essere sabato 4 novembre alle ore 10.30, davanti al Centro carismatico Gesù liberatore da lui fondato e sede del gruppo carismatico di Maria del Rinnovamento nello Spirito Santo di cui fu la guida spirituale, realizzato peraltro in un terreno confiscato alla mafia. Per l’occasione il tratto di strada sarà chiuso…

Read More

Com’era chiamata la Sicilia durante la sua storia millenaria? Questa questione è un intreccio di studi, fonti, interpretazioni, notizie e soprattutto nomi. Sicilia non fu l’unico nome che l’isola conobbe: la comparsa dell’uomo è stimata tra 20mila e 18mila anni fa, con gruppi organizzati che vennero raffigurati nelle pitture rupestri. Troppo pochi e divisi in clan, queste popolazioni non identificarono un territorio che non fosse quello a loro noto e circoscritto, così bisogna ricorrere al mito per assegnare un nome a questa terra, principalmente conosciuta nella mitologia greca come isola dei Ciclopi, Lestrigoni e Lotofagi. I nomi della Sicilia, l’isola millenaria La Genesi invece identifica la Sicilia…

Read More

Dal 6 ottobre fino al 5 novembre è in essere il Festival de Le Vie dei Tesori, l’evento organizzato dal più grande circuito di promozione del patrimonio culturale e paesaggistico della Sicilia. Il cuore del Festival sarà Palermo, dove sarà possibile scoprire alcuni dei tantissimi tesori custoditi dalla città. Il Festival Le Vie dei Tesori In questa occasione apriranno le porte un’ottantina di luoghi – e se ne aggiungeranno altri nei prossimi cinque weekend del Festival, sempre da venerdì a domenica – di cielo, terra e mare. Oratori, storiche porte, palazzi sontuosi, persino grotte dimenticate come quella dei Giganti – dove si nascondevano i…

Read More

Da sabato 7 ottobre 2023 a domenica 7 gennaio 2024 è in essere, a Palazzo Trinacria – sede della Fondazione Pietro Barbaro a Palermo – la prima mostra immersiva non autorizzata, in esclusiva per la Sicilia, dedicata al mondo di Banksy, sovversivo e satirico writer inglese. Così il Palazzo Trinacria diventerà un vero e proprio spazio multimediale per scoprire il mondo dell’artista più controverso e sovversivo del nostro secolo. La mostra non autorizzata di Banksy a Palermo Inside Banksy – Unauthorized Exhibition è uno spettacolare evento immersivo in cui viene raccontato il percorso creativo di Banksy: un vero e proprio racconto che si dipana attraverso un sapiente mix di…

Read More

I cannoli siciliani vegani vi porterà direttamente in Sicilia, terra dove sono nati gli autentici cannoli siciliani. Il ripieno è a base di ricotta vegana dolce e cremosa, le scorze sono ricche di bolle leggere e croccanti ma fatte senza uova, strutto o burro. Scopriamo insieme gli ingredienti e la ricetta I cannoli siciliani vegani: gli ingredienti da utilizzare Iniziamo con gli ingredienti per la ricotta vegana, la quale necessita di latte di soia (fate attenzione all’etichetta perché deve esserci solo soia biologica, niente zucchero o oli di sorta, solo acqua e semi di soia, altrimenti il latte potrebbe non cagliarsi). Altro ingrediente per la ricotta è l’aceto di sidro…

Read More

Che la Sicilia sia considerata un’isola magica non è certo un segreto. Al suo interno si celano terme naturali fra le migliori in Italia. Le località termali sono diffuse in tutta l’isola, la quale vanta una tradizione davvero antica. Dalle terme di Trapani a quelle di Castellamare del Golfo, passando per quelle di Sciacca a quelle di Acqua Pia: ecco quindi le migliori terme in Sicilia dove rilassarsi. Terme in Sicilia dove rilassarsi al 100% Iniziamo con le terme di Trapani, tra le più conosciute di tutta la Sicilia: le terme di Castellamare del Golfo, proprio nella provincia, prendono il nome di Terme Sagestane – o Acque Sagestane -. Queste terme sono…

Read More